Il fotovoltaico conviene ancora: ecco perché sceglierlo per la tua casa

29 marzo 2018 / Flavio Miniscalco

CATEGORIA: efficienza energetica

Il fotovoltaico domestico conviene ancora? Chi ha pensato di installarlo in casa propria, sicuramente se l’è chiesto. La risposta è sì: gli impianti ad energia solare sono ancora molto vantaggiosi per chi desidera passare all’autoproduzione di elettricità tramite l'installazione di un impianto fotovoltaico domestico.

I benefici sono molteplici, vediamoli insieme.

 

Detrazioni fiscali: confermate anche per il 2018

La situazione legislativa per quanto riguarda la detraibilità fiscale è contenuta nel testo definitivo della Legge di bilancio, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2017. Grazie a questa legge, investire in elettricità solare autoprodotta continua a risultare conveniente: la detrazione fiscale è del 50%, senza parlare del tangibile risparmio in bolletta.

 

Innovazione tecnologica, ricerca e crescita della domanda: il sistema virtuoso

La tecnologia in ambito fotovoltaico ha fatto passi da gigante.

Le innovazioni si susseguono a ritmo sostenuto ed è anche per questo che i prezzi dell'elettricità prodotta con impianti fotovoltaici, se paragonata a quella derivata da gas naturale, sono sempre più competitivi.

Anche gli stessi pannelli solari stanno diventando sempre più economici, sempre grazie alle continue innovazioni tecnologiche e, soprattutto, al crescente utilizzo di questi sistemi da parte della popolazione mondiale.

Per non parlare del riutilizzo di energia prodotta in eccesso: fino a qualche anno fa, l'unico modo per non sprecare tale energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico consisteva nell'immetterla in rete vendendola alle società elettriche, dalle quali la si riacquistava nel momento del bisogno, con un metodo denominato “scambio sul posto”. Oggi, invece, è possibile scegliere la completa autonomia grazie all’accumulo dell'energia non utilizzata all'interno di un sistema a stoccaggio elettrochimico; oppure si può optare per un sistema ibrido che comprenda entrambi i metodi appena descritti.

 

Consumo di Fonti Energetiche Rinnovabili

Il report annuale di Bloomberg New Energy Finance lascia presagire un futuro florido per le fonti energetiche rinnovabili a livello mondiale.

Ad illustrare i risultati conseguiti dall’Italia sino al 2016 invece ci pensa GSE (Gestore Servizi elettrici), con il rapporto “Fonti rinnovabili in Italia e in Europa – Verso gli obiettivi del 2020”: il rapporto dice che siamo al terzo posto nella classifica dei consumatori di FER in Europa, che siamo in anticipo sugli obiettivi posti e che viviamo di rendita. Nel 2017 questa crescita è stata trainata in gran parte dal fotovoltaico, proprio grazie ai numerosi nuovi piccoli impianti domestici collegati alla rete e utilizzati soprattutto in Basilicata, Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto e Lazio.

Oltretutto, non dimentichiamo che gli impianti solari sono una fonte di energia eco-sostenibile, che sono riciclabili e che hanno una durata media di vita elevata.

 

Il fotovoltaico in condominio

Gli impianti centralizzati condominiali consentono di ammortizzare i costi fissi del condominio: l'eccesso di energia autoprodotta viene venduta e riacquistata tramite il meccanismo di “scambio sul posto”, ma non può alimentare i consumi delle singole abitazioni.

Tuttavia, dal 2013, anche chi abita in condominio può scegliere liberamente di installare un impianto fotovoltaico che alimenti esclusivamente il proprio appartamento.

In realtà, era possibile farlo anche prima di questa data, ma la materia legislativa si presentava disorganica e confusa lasciando adito a conseguenze spiacevoli nei rapporti tra condòmini.

Oggi, il singolo condomino può, finalmente, all'interno di un quadro legislativo chiaro, decidere di installare un impianto fotovoltaico per i propri consumi energetici anche utilizzando parte degli spazi comuni.

 

Per concludere, possiamo confermare che il fotovoltaico domestico conviene ancora.

Non ne siete convinti? Iniziate con il pensare al risparmio del fotovoltaico e poi guardate le vostre bollette, vi garantiremo che cambierete idea.

 

QUANTA POTENZA SERVE AL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DOMESTICO? Scarica questo pratico calcolatore

Ricevi gli articoli via mail

Potrebbero interessarti anche

Non ci sono articoli correlati